';

Un Calcio per tutti

E …. 5!!! AI BLOCCHI DI PARTENZA LA QUINTA STAGIONE DI “UN CALCIO PER TUTTI”: IL CALCIO PER ABBATTERE LE DIVERSITA’

Parte il prossimo 6 ottobre la quinta stagione del nostro progetto sportivo e sociale “UN CALCIO per TUTTI”.

Quest’ultimo , nato nel dicembre 2013 da una delle Associazioni Sportive Dilettantistiche operanti sul territorio, la ASD LASTRIGIANA, e svolto in collaborazione con l’ASD MALMANTILE 1947 , il Comune di Lastra a Signa e la Figc-Delegazione Provinciale di Firenze, è un Progetto di Calcio Adattato ed Integrato, rivolto ai bambini e alle bambine di età compresa dai 5 ai 18 anni che presentano disabilità intellettive e motorie medio-gravi.

Rifacendosi all’articolo 23 della legge 104 del 5 febbraio 2009, “ legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate”, UN CALCIO PER TUTTI   è dedicato alla “ rimozione di ostacoli per l’esercizio di attività sportive, turistiche e ricreative” ed ha come  finalità principale è quella di contribuire allo sviluppo fisico e personale dei bambini e delle bambine con disabilità motorie ed intellettive medio- gravi attraverso il gioco del calcio, strumento d’integrazione molto forte. La pratica di questa disciplina e le regole del gioco vengono adattate alle capacità e ai  bisogni dei giovani atleti.   Il progetto mira a stimolare l’accettazione dell’altro attraverso la cultura dello sport, a favorire e rafforzare l’identità e l’autonomia di ogni partecipante, diversamente abile e non,  a far acquisire sicurezza e coscienza delle potenzialità del proprio corpo in relazione al movimento ,a favorire lo sviluppo delle potenzialità motorie e relazionali e di migliorare l’autocontrollo del bambino, in particolare al livello motorio e ad apprendere e rispettare le regole del gruppo dell’essere una squadra .

Ultimo , ma non per importanza, c’è anche l’obiettivo di offrire FELICITA’:  felicità agli atleti (e alle loro famiglie) che possono cimentarsi al gioco del calcio divertendosi e provando le stesse emozioni dei bambini normodotati, ma felicità anche a quest’ultimi e alle loro famiglie, che si ritrovano spesso a giocare con questi ragazzi speciali , condividendo allenamenti e piccole partitelle, imparando cosi ’ qualcosa di sorprendente, e cioè che tutti, ma proprio tutti, possiamo fare calcio.

Il progetto parte con l’inizio delle attività della Scuole Calcio e termina nel mese di Maggio, al termine cioè della stagione calcistica regolare: le iscrizioni sono pero’ continuative, cioè è possibile inserire coloro che hanno piacere di provare questa esperienza anche a stagione avviata.  Le sedi delle attività sono all’interno del Palazzetto dello Sport di Malmantile ( Lastra a Signa) , il Campo Sportivo della ASD LASTRIGIANA, il Campo de “La Guardiana”, a Lastra a Signa ed il Campo Sportivo del Malmantile, a Malmantile.

I bambini coinvolti vengono suddivisi in gruppi, a seconda delle fasce età e delle loro caratteristiche , in modo da rendere il più possibile costruttivo il tempo loro offerto per l’attività. La prima fase della stagione  si svolge con un incontro settimanale di 45 minuti per ogni gruppo di iscritti. I bambini approcciano lo sport e vivono il gioco tra loro all’interno della palestra. Nella seconda fase, gli atleti di UN CALCIO PER TUTTI si integrano con i bambini frequentanti le Scuole Calcio delle Società limitrofe, accogliendoli però nel proprio contesto sportivo ( cioè nella palestra dove solitamente  si svolgono gli allenamenti). Infine, nella fase finale , i ragazzi effettuano due allenamenti alla settimana , uno in palestra, uno in campo, integrandosi con i giocatori normodotati delle squadre di calcio che precedentemente sono state ospitate in palestra.

Gli orari delle attività sono dalle 17 alle 17,45 o dalle 17,45 alle 18,30.

Ogni bambino/a è regolarmente tesserato dalla LND.

Lo staff che opera con questi atleti speciali è formato da una dozzina di allenatori, tutti estremamente qualificati per questo genere di attività sportiva e tutti presenti per ogni gruppo di lavoro e che si

occupano di insegnare ai giovani atleti le regole e le tecniche base del gioco del calcio. Questo team di professionisti si forma costantemente;  in campo è presente anche una Psicologa, la Dott.sa Elena Bennati, che agisce e media all’interno del gruppo direttamente durante l’attività e che ha anche  il compito di osservare le dinamiche relazionali dei bambini, per progettare , verificare e modificare i percorsi sportivo-educativi dei piccoli atleti e infine per favorire gli scambi con gli altri membri dello staff e le famiglie. Affiancata alla Dott.sa Bennati è presente la Dott.sa Solinas, Psicomotricista funzionale, che collabora con la nostra Equipe.

Al termine del percorso sportivo, cioè a fine stagione, la psicologa realizza colloqui individualizzati con le famiglie per fornire utili sul lavoro svolto dai ragazzi.

Tutto questo è supportato anche dalla presenza importante della Misericordia di Malmantile che, con i loro volontari , si occupano della parte dedicata all’assistenza allo spogliatoio per garantire il percorso educativo individuale e di autonomia di ogni piccolo atleta, e in parte al servizio trasporto da e per gli impianti sportivi ,nel caso se ne faccia richiesta, servizio reso possibile anche grazie ai mezzi delle Società sportive stesse . Vari ragazzi provengono anche da Comuni limitrofi e questo servizio permette di garantire loro la frequenza regolare.

Chi volesse partecipare o semplicemente ricevere ulteriori informazioni  puo’ farlo contattando  la Coordinatrice del Progetto, la Sig.ra Cristina Detti , presso la sede di ASD LASTRIGIANA, Va Costa n° 41, tel. 055-8724104 oppure 331-2504374 o ancora inviando una mail all’indirizzo lastrigiana@mail.it